Giornata per la prevenzione dell’Alzheimer e del colesterolo

alzheimerSabato 2 aprile a Cagliari, nona edizione della “Giornata per la prevenzione dell’Alzheimer e del colesterolo”. Esperti e medici di ANAP Confartigianato e Croce Rossa di Cagliari, per prevenire insieme le due patologie. Dalle 9.00 test anche su pressione, colesterolo e glicemia.

Alzheimer e colesterolo. Due patologie che in Sardegna, come nel resto dell’Italia, registrano preoccupanti tassi di crescita. La prima distrugge i neuroni, porta alla perdita della memoria e, purtroppo, non è curabile in modo definitivo. La seconda lentamente ostruisce le arterie, danneggia il cuore provocando crisi cardiocircolatorie.

Entrambe però, possono essere prevenute e controllate.

Per questo, come avviene ormai da 9 anni, sabato 2 aprile, l’ANAP, Associazione Nazionale Anziani e Pensionati di Confartigianato Cagliari, e la Croce Rossa di Cagliari, in Piazza Yenne a Cagliari dalle 9.00 alle 13.00, metteranno a disposizione i loro esperti e medici, per effettuare test sulle due patologie e controllare la pressione, colesterolo e la glicemia. Inoltre verranno distribuiti dei manuali sull’Alzheimer, sulla dieta, sul colesterolo e sull’attività fisica.

“Sotto un gazebo informativo, i cittadini interessati potranno approfondire la propria predisposizione all’Alzheimer o al Colesterolo e ricevere informazioni – afferma Paola Montis, Presidente Regionale dell’ANAP (Associazione Nazionale Anziani e Pensionati) di Confartigianato – qui il personale esperto, attraverso analisi e specifici questionari e test di rilevazione, saranno in grado di chiarire dubbi e approfondire quesiti. I dati raccolti poi analizzati ed elaborati dal Dipartimento di Scienze dell’Invecchiamento della Sapienza di Roma”.

“Ci teniamo a sottolineare – continua la Presidente – che questa nostra manifestazione non si potrebbe svolgere senza la preziosissima collaborazione della Croce Rossa Italiana di Cagliari che in tutti questi anni, in qualunque situazione meteo, ha garantito professionalità, disponibilità e tantissima umanità con le migliaia di persone che in ogni edizione dell’evento si sono sottoposte ai test”.

La malattia di Alzheimer colpisce almeno 5 mila persone in Sardegna, con circa 900 nuovi casi annualmente riscontati e destinati ad aumentare con l’aspettativa di vita. È la forma più frequente tra le varie forme di deterioramento cognitivo e responsabile di circa il 50-60% delle demenze, e colpisce il 6-8% degli over 65enni e oltre il 30% degli over 80. Il tempo di sopravvivenza alla malattia è estremamente eterogeneo: dai 3 ai 20 anni. Il colesterolo interessa più della metà della popolazione italiana ed è devastante per la funzionalità di vene, arterie e apparato cardiocircolatorio in generale e porta, se non curato in tempo, a crisi nelle quali il cuore è l’organo che viene colpito in maniera devastante.