Persone Senza Dimora: la risposta della CRI all’allerta rossa

Facendo seguito all’avviso della Protezione Civile del 10 ottobre in cui è stato comunicato il “livello di alta criticità per rischio idrogeologico”, il referente del Servizio Unità di strada Francesco Seguro ha disposto l’incremento del numero degli operatori, garantendo operativi due automezzi con due equipaggi costituiti da quattro volontari di cui una infermiera e due assistenti sociali, con la finalità di intervenire tempestivamente in caso di emergenza.

Durante il servizio sono state trovate otto persone in stato di forte difficoltà per il quale si è ritenuto opportuno l’inserimento presso un albergo in modo da garantire loro la notte in un posto protetto e riparato.
Gli otto assistiti sono stati inseriti tra le 23:00 e le 00:00 della notte del 10 ottobre presso l’hostel Marina di Cagliari, nelle scalette San Sepolcro, e sono state prelevate prevalentemente dalla Viale Fra Ignazio, mentre uno solo di loro dai parcheggi dell’Auchan Santa Gilla, dove è sistemato abitualmente.
Sia Viale Fra Ignazio che i parcheggi dell’Auchan si presentano come luoghi scarsamente coperti e riparati ed è pertanto difficile trovare soluzioni per i senza dimora che abitualmente si trovano in queste zone.